Verso l’elenco degli Ads volontari

Al termine dei percorsi formativi si sono raccolte le disponibilità dei cittadini interessati a diventare Ads volontari, facendo loro esprimere una preferenza riguardo all’area della fragilità nei confronti della quale concentrare le loro risorse. Ora gli operatori del progetto si apprestano a continuare la fase conoscitiva dei candidati volontari con colloqui individuali, per poter operare degli abbinamenti rispettosi delle caratteristiche sia del volontario che della persona fragile.

Numerosi sono già gli operatori di enti locali o familiari di persone fragili che si rivolgono allo Sportello per avere indicazioni di nominativi di volontari a cui affidare la protezione giuridica di una persona fragile. Ora si tratta di dare corpo alla costituenda lista degli ads volontari per poter offrire ai cittadini fragili e al territorio un servizio sempre più efficiente dal punto di vista qualitativo.

Il progetto Ads del Lodigiano si è adoperato negli scorsi anni per promuovere la cultura della protezione giuridica delle persone fragili ed in particolare ha fatto in modo che i cittadini lodigiani conoscessero l'opportunità di svolgere attività di volontariato in questo ambito. Si sono realizzati due corsi di formazione che avevano come obiettivo quello di formare questi cittadini, per dar loro alcuni strumenti sia dal punto di vista legale che dal punto di vista relazionale.

Al termine dei percorsi formativi si sono raccolte le disponibilità dei cittadini interessati a diventare Ads volontari, facendo loro esprimere una preferenza riguardo all'area della fragilità nei confronti della quale concentrare le loro risorse.Ora gli operatori del progetto si apprestano a continuare la fase conoscitiva dei candidati volontari con colloqui individuali, per poter operare degli abbinamenti rispettosi delle caratteristiche sia del volontario che della persona fragile.

Numerosi sono già gli operatori di enti locali o familiari di persone fragili che si rivolgono allo Sportello per avere indicazioni di nominativi di volontari a cui affidare la protezione giuridica di una persona fragile. Ora si tratta di dare corpo alla costituenda lista degli ads volontari per poter offrire ai cittadini fragili e al territorio un servizio sempre più efficiente dal punto di vista qualitativo.

Lo sviluppo di questo servizio è già stato presentato al Presidente del Tribunale della locale sezione che ha espresso il suo apprezzamento in quanto permetterà di abbreviare le procedure dal momento che verranno presentati ricorsi già completi e si andranno a ridurre le nomine di Ads in capo ai Sindaci.

Per poter garantire continuità al Progetto Ads del Lodigiano e non disperdere ciò che fino ad ora si è ottenuto, oltre che per riuscire a sviluppare questo servizio, terminati i finanziamenti provenienti da fondazione Cariplo, Coordinamento CSV, e Co.Ge il Gruppo Intesa Associazioni Disabili del Lodigiano, ente capofila del Progetto, parteciperà al bando per l'individuazione di progetti di utilità sociale promosso da Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi.

 
 

 

Iscrizione Newsletter