Obiettivi e azioni

Il progetto intende sostenere la diffusione e il consolidamento dell'istituto dell'amministratore di sostegno in provincia di Como, seguendo i principi ispiratori della legge n° 6 del 2004 e nel rispetto della normativa regionale, che intende calibrare la protezione giuridica delle persone fragili sulle effettive esigenze, inserendola nel progetto individualizzato di vita, ponendola in grado di fornire garanzie per la qualità di vita senza blindare la capacità di agire della persona nelle aree dove non si è evidenziato alcun bisogno o dove risulta già sufficientemente "protetta" dall'ambiente sociale in cui vive.

Gli obiettivi
II progetto si propone di sviluppare reti sociali che, partendo dalle organizzazioni di volontariato, costruiscano una rete interassociativa stabile per l'incremento di servizi per la protezione giuridica in grado di organizzare e gestire:

  • l'approccio alle persone con fragilità e alle famiglie per capirne i bisogni, per dare loro
  • informazioni sull'esistenza della legge sull'AdS e supporto
  • le attività di sensibilizzazione per individuare e formare AdS volontari
  • l'informazione e la formazione necessarie a garantire supporto in itinere alle famiglie, alle persone con fragilità, ai volontari Ads e agli operatori

Le azioni

  • istituzione di un centro di competenza centrale, ubicato a Como che assicuri la consulenza e il supporto per la redazione dei ricorsi, per la messa a punto delle attività di ensibilizzazione, informazione e formazione, per la progressiva nascita di spazi informativi negli 8 ambiti di Piano che saranno gestiti dalla rete associativa locale e per la definizione di protocolli di lavoro con gli Enti interessati per condividere azioni concertate e sussidiarie nell'ambito delle specifiche competenze e responsabilità
  • animazione territoriale e progettazione partecipata finalizzata alla sensibilizzazione, alla creazione di reti collaborative locali e al reperimento di volontari per l'AdS attraverso momenti di animazione comunitaria, gruppi di discussione tra organizzazioni e servizi, serate aperte ai cittadini, promozione e marketing di quanto già esistente, costruzione o valorizzazione di reti locali
  • promozione specifiche azioni di sensibilizzazione destinate a persone con fragilità e loro famiglie, volontari, operatori sociali volte ad assicurare la corretta applicazione della Legge 6/2004 e sviluppare le competenze sul tema della Protezione giuridica delle persone fragili. Nello specifico sarà curato il reperimento di AdS volontari disposti a diventare amministratori di sostegno, sia individualmente che attraverso le organizzazioni di appartenenza. Particolare attenzione verrà riservata alla possibile realizzazione dell'elenco di AdS volontari da istituire in collaborazione con le istituzioni
  • supporto professionale alle famiglie, alle persone con fragilità, ai volontari, ai servizi territoriali per la predisposizione del ricorso, per la gestione dei compiti, per favorire l'assunzione delle responsabilità da parte delle famiglie e del volontariato, avvalendosi inizialmente dello Sportello centrale e, rinvenute le condizioni, anche dalle Reti locali. Nello specifico verranno identificate e mappate le risorse professionali volontarie affinché siano valorizzati gli apporti e le azioni di accompagnamento dei ricorsi e il sostegno in itinere di famiglie, persone con fragilità e volontari AdS
  • aggiornamento e formazione per l'utilizzo dello strumento dell'Amministrazione di sostegno nell'ambito del progetto di vita individualizzato con particolare attenzione rivolta agli operatori d'ambito. Nello specifico, alla luce dei protocolli formativi, verranno assicurati incontri modulati sulle esigenze dei destinatari ( famiglie, volontari, operatori di sportello, ecc.) e generate occasioni locali, favorendo l'assunzione di ruolo di AdS da parte delle famiglie, dei volontari anche professionisti, dei responsabili delle Associazioni ove sussistano le condizioni

 

Iscrizione Newsletter