Perché i sassi?

Perchè la scelta dei sassi come materia inanimata individuata come scenografia elitaria per punteggiare tutto ciò che il sito del progetto Ads del territorio Asl Provincia Milano 1 “Passo dopo passo, al tuo fianco” racchiude, rappresenta e comunica? Significati che riportano alle motivazioni, agli obiettivi ed al modo di fare e di pensare che il progetto vuole assumere. Il contributo di Corrado Bassi di Polifonie, capofila del progetto e Marco Zanisi, referente operativo.

Pesanti, freddi, immoti, insensibili, refrattari, duri... questi ed altri aggettivi si sposano pienamente con i sassi. Materia inanimata che abbiamo scelto come scenografia elitaria per punteggiare tutto ciò che questo sito racchiude, rappresenta e comunica. A cominciare dall'immagine che genera il logo del progetto, volutamente stilizzato ed essenziale: un sasso adagiato su un letto di sabbia, onde chiare che, senza fare rumore, accolgono e abbracciano.

Sassi che rappresentano, da un lato, la pesante durezza della condizione di fragilità che migliaia di cittadini e di loro famigliari, residenti sul territorio dell'Asl della Provincia di Milano n°1, affrontano quotidianamente.

Sassi che diventano montagne dalle pareti talvolta invalicabili, sassi che segnano la distanza dagli altri e, talvolta, da sé.

Sassi ruvidi e inaccessibili, sassi levigati e consumati dall'esperienza e dalla sofferenza. Sassi senza più aspirazione o volontà.

Sassi senza voce per comunicare il proprio malessere e senza orecchie che ne colgano la richiesta di aiuto.

Sassi che rappresentano, al contempo, la dura determinazione di quanti non intendono cedere all'indifferenza e che, nonostante tutto, intendono continuare a mettersi in discussione, a mettersi a disposizione.

Sassi che, posti nella condizione di rapportarsi gli uni con gli altri, diventano la base per architetture sociali all'avanguardia, nella solidarietà, nella condivisione, nella tutela del diritto ad avere diritti, nella consapevolezza che il nostro domani, per non essere misera e sterile pietraia, deve fondarsi sulla cittadinanza attiva e sulla partecipazione di tutti.

Sassi caratterizzati da forme, colore, origine e genesi differenti e tra loro difformi, fragili alcuni e indistruttibili altri, portatori di bisogno e portatori di sostegno altri ancora...
Sassi ad indicare che la realtà della cose sta negli occhi di che le guarda, e che solo la condivisione dei saperi e dei sentire, permette di comprendere a fondo un problema, una condizione di difficoltà, una fragilità, una persona...

Sassi ad infrangere i freddi vetri dell'indifferenza, i luoghi in cui abitano le distanze ed i pregiudizi...

Sassi che vogliamo diventino azioni, diventino strade, scale e mura di luoghi dove abita l'accoglienza solidale dell'altro e di noi stessi.

Il progetto "Passo dopo passo, al tuo fianco..." altro non vuole che essere un punto di incontro, un luogo di accoglienza di bisogni e sostegni, di fragilità e di disponibilità, di domande e di saperi.

Un luogo dove abita l'accoglienza solidale dell'altro e di noi stessi.

Buon cammino, passo dopo passo, dopo passo, dopo passo...

Corrado Bassi Coordinatore del Progetto e Marco Zanisi referente operativo

Iscrizione Newsletter