I Punti d’incontro de L’incontro

Si chiamano Punti di incontro: sono gli sportelli informativi e di supporto per l’Ads promossi dal progetto Ads della provincia di Sondrio. I punti di incontro sono uno spazio fisico e virtuale attraverso il quale il progetto L’Incontro agisce in una logica di prossimità attraverso le persone e i luoghi propri delle organizzazioni aderenti al progetto attraverso il protocollo d’intesa. L’ipotesi di fondo è che a livello territoriale le organizzazioni di siano il soggetto organizzato maggiormente prossimo alle necessità e spesso la prima soglia di accesso alle risorse ed alle competenze di sostegno alla fragilità.

Sono attivi ed operativi sul territorio della provincia di Sondrio gli sportelli informativi e di supporto per l'amministrazione di Sostegno, li abbiamo chiamati Punti Incontro.

P.I. (Punto Incontro) è uno spazio fisico e virtuale attraverso il quale il progetto L'Incontro agisce in una logica di prossimità attraverso le persone e i luoghi propri delle organizzazioni aderenti al progetto attraverso il protocollo d'intesa. Detta in un altro modo è la concretizzazione operativa del patto d'intesa firmato nel protocollo del progetto "l'Incontro".

Il punto di partenza che sostiene la logica dei PI è l'ipotesi che a livello territoriale le organizzazioni di volontariato (in particolare ma non solo quelle espressione delle realtà familiari) siano il soggetto organizzato maggiormente prossimo, vicino alle necessità ed alle dinamiche sociali, anche in relazione al tema della protezione giuridica, le organizzazioni, attraverso i loro volontari, vedono e conoscono le situazioni ed i problemi e sono spesso la prima soglia di accesso alle risorse ed alle competenze di sostegno alla fragilità.

Inoltre il radicamento territoriale, la storia, le origini e la reputazione delle organizzazioni agevola e rende possibile la strutturazione di efficaci canali di comunicazione tra le azioni di progetto e le necessità delle persone: infatti, la fiducia e la credibilità che le organizzazioni possono godere nei loro rapporti con i familiari delle persone fragili risulta essere strumento fondamentale per agevolare lo sviluppo ed il radicamento di una pratica nuova, e per certi versi ostica, come l'istituto della protezione giuridica attraverso l'Amministrazione di Sostegno.

Presso i PI è quindi possibile avere supporto intorno al tema della protezione giuridica e in particolare dell' "Aministratore di Sostegno", dalla semplice esigenza informativa fino all'accompagnamento nella stesura del ricorso e compilazione dei rendiconti annuali.

Tutti i servizi sono gratuiti e garantiscono riservatezza nel trattamento delle informazioni e per la tutela della privacy.

 

 

Iscrizione Newsletter